E’ stato un fine settimana di intenso lavoro per i carabinieri della Compagnia di Breno, che hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, con lo scopo di monitorare le aree e le strade maggiormente frequentate dai giovani e pattugliare i Comuni della Vallecamonica.

Un lavoro che si è concentrato in particolare nei Comuni di Darfo Boario Terme e Breno, dove sono stati istituiti dei posti di controllo per evitare che si verificassero incidenti e far sì che fosse rispettato il codice della strada.

Proprio durante questo fine settimana, i carabinieri di Edolo hanno dato esecuzione ad un ordine di arresto a carica di un giovane di 27 anni domiciliato in Alta Valle, condannato dalla Corte di Appello di Genova alla pena di cinque anni e otto mesi di reclusione per un reato commesso nella città ligure nel 2020.

In carcere anche un 37enne, da pochi mesi domiciliato a Breno, dove stava scontando una pena definitiva in regime di affidamento in prova ai servizi sociali: i Carabinieri hanno segnalato al magistrato alcune violazioni commesse dall’uomo, che si è visto inasprire il provvedimento ed è stato così portato al carcere di Canton Mombello.

Ci sono stati, poi, i controlli sulla circolazione stradale: sabato notte sono state undici le patenti ritirate in Vallecamonica per guida in stato di ebbrezza. Il tasso più alto riscontrato all’etilometro è stato di 1,84 g/l (il limite consentito è di 0,5 g/l), per un 28enne di Artogne. Nove persone sono state segnalate alla Procura di Brescia, mentre a Darfo Boario Terme un 21enne è stato segnalato alla Prefettura dopo essere stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish.

Share This