I Carabinieri della Motovedetta di Iseo hanno effettuato in tutto il Sebino, durante il ponte di Ferragosto, diversi controlli, per prevenire gli incidenti sulle acque del lago e far rispettare le regole ai residenti e ai tanti turisti che affollavano i porti e le spiagge durante i giorni di vacanza.

Gli accertamenti hanno riguardato 73 imbarcazioni e 111 persone, con un bilancio di oltre 2mila euro di multe per: mancanza di patente nautica, occupazione abusiva di demanio lacustre, cattiva condotta del natante e altre violazioni del codice della navigazione. Per quanto riguarda le imbarcazioni, i carabinieri hanno controllato la presenza delle dotazioni di sicurezza a bordo e la distanza di navigazione dalla costa insieme agli aspetti legati all’inquinamento ambientale.

Gli agenti sono intervenuti soprattutto nelle zone delle riserve naturali e dei lidi più frequentati dai bagnanti per contrastare la pesca di frodo e assicurarsi il rispetto dei regolamenti di quella dilettantistica e professionale. Le operazioni di sorveglianza sono state estese agli scali e agli impianti sul lago per aumentare la vigilanza e la sicurezza durante gli eventi che si sono tenuti nelle varie località durante il ponte di Ferragosto.

In dotazione alla Compagnia di Chiari dal 2020 c’è la CC N202, la Motovedetta a motore ibrido, utilizzata per i controlli ferragostani: si tratta di una delle sei a disposizione del corpo in tutta Italia. L’impianto di propulsione è formato da una coppia di motori diesel-elettrico e ha una potenza di 300 cavalli. Con i suoi 8,5 metri di lunghezza per 3 di larghezza, un peso di 5 tonnellate, è in grado di raggiungere la velocità di 30 nodi e dispone delle più avanzate tecnologie per la navigazione e la sorveglianza del Sebino, come il radar che funge anche da eco-scandaglio e da cartigrafico lacustre e la telecamera termica.

Share This