Per il Breno la partita di questa sera, alle ore 19:00, contro il Padova per il primo turno di Coppa Italia più che una sfida è un’opportunità. Per farsi notare là dove giocano i grandi e per dimostrare che il proprio percorso ha dato i suoi frutti: è questo lo spirito con cui Mario Tacchinardi vuol far scendere in campo la sua squadra, con la consapevolezza di essere privilegiati ma anche con la volontà di farsi valere.

Tra i convocati, gran parte di coloro che hanno contribuito alla crescita del Breno, come Serio in porta, Szafran, Sorteni, Melchiori, Ndiour e Tanghetti. Ci sarà anche Tagliani, l’unico dei granata ad aver giocato con continuità in Serie C, dove ora milita il Padova; mentre Rossi e Triglia, a causa di alcuni fastidi, resteranno in panchina.

A dirigere la gara Dionisi dell’Aquila, in uno stadio Euganeo a porte chiuse ma comunque suggestivo per un Breno che si merita questa opportunità. Il mister vuole, nonostante questo, restare con i piedi per terra: la vera sfida è quella di domenica contro il Sona, che sancisce l’inizio del Campionato di Serie D.

Share This