Dopo anni di attesa ritorna a suonare l’Organo della parrocchiale di Corna, unico grande organo recente a trasmissione elettrica presente sul nostro territorio.

Sabato 23 giugno alle 20.45 nella chiesa di San Giuseppe e San Gregorio Magno è infatti in programma, con un concerto, l’inaugurazione, dopo il delicato restauro, dell’organo Pedrini 1950.

La parrocchia, guidata da don Emanuele Mariolini, ha organizzato con il patrocinio del Distretto Culturale di Vallecamonica, un cartellone di eventi che avranno inizio già il 20 giugno, quando, alle 21, l’organista Gianluca Chiminelli, che si è occupato del recupero dello strumento, guiderà i partecipanti in “Camminando nell’organo”, visita guidata dietro le quinte per poter osservare i particolari nascosti e i segreti del restauro.

Durante la grande serata in musica del 23 giugno all’organo si esibirà Eugenio Maria Fagiani, organista, compositore ed esperto improvvisatore che inaugurerà così anche la 2ª edizione di “Castelli d’Aria”, iniziativa del Distretto Culturale di Vallecamonica realizzata in collaborazione con le parrocchie e gli enti del territorio per raccontare il prezioso patrimonio organario della Valle dei Segni con il supporto di Segno Artigiano/Valle Camonica. La direzione artistica di “Castelli d’Aria” è affidata allo stesso Gianluca Chiminelli.

Il culmine dei festeggiamenti per l’organo restaurato sarà domenica 24 giugno alle 10,30, con una messa solenne presieduta da mons. Federico Pellegrini, canonico della Cattedrale e direttore dell’ufficio Beni culturali della Diocesi di Brescia.

Il costo del restauro si aggira sui 120mila euro e la parrocchia, per far fronte alla spesa, ha escogitato un puzzle con una grande foto dell’interno della chiesa. Chi fa un’offerta di almeno 25 euro può aggiungere la sua tessera e contribuire a completare il puzzle.

Share This