A tre giorni dall’ultimo bollettino diramato dall’Ats della Montagna, sono ventisei i nuovi casi di contagio da Covid-19 sul territorio della Vallecamonica. Un numero contenuto rispetto a quelli di qualche settimana fa e che confermano come anche in Valle, come nel resto d’Italia, si stia assistendo ad una contrazione dei nuovi contagiati.

A questo numero, però, va anche aggiunto quello di una nuova vittima per Coronavirus nel fine settimana, che porta il totale di persone venute a mancare in Valle a 221. Quarantacinque, invece, i nuovi guariti. In calo di quasi mille unità rispetto a domenica i nuovi positivi in Lombardia: 950 quelli registrati lunedì, di cui 157 nel Bresciano.

Prosegue intanto la corsa al vaccino: nella giornata di ieri l’Agenzia Europea del Farmaco ha dato l’ok condizionale al vaccino messo a punto da Pfizer e BioNTech. Secondo i tecnici il vaccino funzionerebbe anche contro la variante inglese del virus, che ha iniziato a diffondersi in questi giorni, anche in Italia, dove al momento è stato accertato un caso.

Il parere positivo dell’Ema dà il via libera dunque al Vaccine Day previsto per il 27 dicembre in tutti i Paesi dell’Unione Europea: in Lombardia per quella data arriveranno 1.620 dosi, che saranno smistate tra tutte le Asst Lombarde: in quelle bresciane, compresa l’Asst di Vallecamonica, arriveranno 50 dosi a testa, motivo per cui in queste ore si stanno scegliendo i medici ed infermieri che ne beneficeranno. Tornando alla Vallecamonica, diventano quattro i Comuni Covid-Free, ovvero quelli che non registrano casi da almeno 28 giorni consecutivi: a Cimbergo, Losine e Temù si aggiunge Lozio.

Share This