Resta avvolta nel giallo la vicenda legata al cantiere per i lavori di riqualificazione dell’intersezione tra la Statale 39 dell’Aprica ed il bivio di via Fontanella a Corteno Golgi.

Una vicenda che dura ormai da due anni, ovvero da quando i lavori, finanziati dall’Anas con oltre due milioni di euro, sono stati fermati dall’Arpa a causa del ritrovamento in zona di tracce di arsenopirite. Risolto il problema e trovato il luogo dove smaltirlo, il cantiere non ha però riaperto.

L’appaltatore, dopo aver incassato l’acconto ed avviato i lavori, ha fatto perdere le proprie tracce; inoltre, sembra che gli operai abbiano annunciato di non avere più intenzione di presentarsi nel cantiere.

Secondo alcuni si sarebbe dovuto intuire che qualcosa non andava dall’enorme ribasso d’asta, intorno al 37%, proposto dall’appaltatore. Ora, Ilario Sabbadini, sindaco di Corteno Golgi, non ha intenzione di lasciar cadere nel vuoto la possibilità di dotare il proprio paese di un’opera così importante ed ha chiesto un incontro urgente con l’Anas, per chiedere di riappaltare i lavori.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This