Presentato il progetto di rilancio dell’area sciistica del Baradello, in territorio di Corteno Golgi, che avrà certamente ricadute importanti su tutto il comprensorio dell’Aprica. Sulla pista Super Panoramica del Baradello si stanno posizionando 300 pali a Led: il nuovo impianto di illuminazione renderà la pista per lo sci in notturna la più lunga d’Europa, con i suoi 5 chilometri e mezzo.

È stato siglato un contratto con la Sea Spa del gruppo Eni, che diviene la proprietaria dell’impianto, mentre la società Baradello 2000 pagherà un canone annuale a riscatto decennale. Presso il centro congressi di Aprica si è svolta la presentazione ufficiale, alla presenza delle autorità, i sindaci di Aprica (Dario Corvi) e Corteno Golgi (Ilario Sabbadini), l’ex primo cittadino di Corteno Golgi Martino Martinotta, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, l’assessore alla Montagna e agli Enti locali Massimo Sertori, il consigliere regionale Simona Pedrazzi, quindi il presidente Anef Lombardia Massimo Fossati, i vertici della società Baradello 2000 e della Sea Spa del gruppo Eni, che ha sottoscritto l’accordo.

Per il nuovo impianto sono stati investiti 800mila euro, che serviranno per illuminare con 300 pali a Led non solo la Super Panoramica, ma anche l’intera linea della seggiovia, e altri 400mila euro sono stati garantiti per ampliare l’impianto di innevamento programmato lungo la pista.

I lavori sono in dirittura d’arrivo e l’obiettivo della Baradello 2000 è inaugurare l’impianto con la prima sciata in notturna il 5 dicembre,quando è previsto anche un grande evento. La pista dovrebbe poi rimanere aperta due sere ogni settimana.

Share This