La comunità di Costa Volpino piange don Angelo Cretti, originario di Corti, venuto a mancare dopo una lunga malattia nella notte tra sabato e domenica scorsi proprio nella frazione, dove era tornato ad abitare da due anni. Nato nel 1946, era stato ordinato sacerdote a Brescia nel 1971: dopo essere stato curato di Gorzone, si è spostato alla Volta Bresciana ed a San Paolo, fino a diventare, dal 1986 al 2003, parroco della parrocchia di S. Angela Merici a Brescia, di cui fece costruire la chiesa inaugurata nel 1989; dal 2003 al 2018, invece, è stato parroco a S. Bartolomeo, sempre in città.

Uomo di profonda cultura biblica, don Angelo era noto anche per la sua grande conoscenza in campo botanico: passava molto tempo presso il Rifugio Baita Iseo sulla Concarena, dove approfondiva i suoi studi geologici e botanici e divenne custode dell’unica stazione nota e censita della pianta “Linnaea Borealis”. Amante dell’arte, fu anche consigliere spirituale del coordinamento diocesano del “Rinnovamento dello spirito”.

Il sindaco di Costa Volpino a nome dell'amministrazione comunale, dei dipendenti comunali e dell'intera cittadinanza…

Pubblicato da Comune di Costa Volpino su Domenica 15 marzo 2020

Pochi giorni fa, dopo un ciclo di cure, era stato dimesso dalla Poliambulanza di Brescia ed era tornato nella sua Corti. Lunedì alle ore 15:00 la sua salma sarà traslata al cimitero della frazione; la messa esequiale sarà concordata con la famiglia.

Share This