I vigili del fuoco volontari di Lovere mercoledì mattina sono stati impegnati nello spegnimento di un rogo in un edificio vuoto e inutilizzato sulla strada che collega le frazioni di Corti e Branico.

La casa, disabitata e pericolante, non era allacciata alla rete elettrica né a quella del metano. I pompieri hanno lavorato due ore per avere ragione delle fiamme e mettere in sicurezza e bonicficare l’area.

Per ricostruire l’accaduto sono intervenuti i carabinieri Forestali. L’ipotesi più accreditata è che qualcuno abbia voluto dare fuoco a qualche cumulo di immondizia al suo interno.

Potrebbe anche trattarsi di un atto di vandalismo. Gli inquirenti non escluderebbero eventuali collegamenti con l’incendio di giovedì scorso ai danni di una baracca abbandonata nell’area vicina delle ex cave di gesso di Lovere.

Share This