Un bottino da 4.500 euro in gioielli: è quanto si era portata a casa una donna di 44 anni di Artogne che, nei giorni scorsi, è stata accusata di furto a Costa Volpino. La donna, secondo l’accusa, era entrata in una gioielleria di via Nazionale per cercare un regalo per la madre.

Mentre il gioielliere le voltava le spalle per prendere della merce dalla vetrina, la donna è riuscita a rubare due anelli in oro giallo ed una catena in oro con un ciondolo rappresentato da una perla australiana. Il negoziante, accortosi del furto, ha chiamato i carabinieri ed avvisato i colleghi in zona.

Proprio grazie ad un altro commerciante, che nei giorni precedenti aveva subìto un altro furto, le Forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’identità della donna. Raggiunta nella sua abitazione, questa ha ammesso il furto ed anche di aver già venduto il bottino. I carabinieri sono così riusciti a recuperare i gioielli ed a restituirli, mentre la 44enne è stata denunciata per furto e ricettazione.

Foto di Photo Mix da Pixabay

Share This