Due nuovi casi riportati martedì dal bollettino di Ats della Montagna relativo alla diffusione del contagio in Vallecamonica. Nessun nuovo guarito e soprattutto nessun decesso: il dato è fermo da più di un mese.

Un balzo si è registrato a Brescia, con 45 nuovi casi in un giorno, quasi tutti tra persone con meno di 50 anni.

Dopo Monte Isola, che ha ormai raggiunto il 90% dei vaccinati con prima e seconda dose tra i residenti, troviamo, tra i paesi bresciani con la più alta percentuale di prime dosi, tutti paesi della Vallecamonica: il migliore piazzamento va a Paspardo (87,82% di prime dosi), seguono: Cerveno, Lozio, Monno, Paisco Loveno, Berzo Inferiore, Vezza d’Oglio, Saviore, Ceto, Sellero, Ono San Pietro, tutti con percentuali superiori all’85%, poco sotto invece Vione (84,92%) e Bienno (84,82%).

Share This