Un nuovo report giornaliero da Ats della Montagna delinea una situazione stabile dei contagi: altri 55 nelle ultime 24 ore, ma anche 67 nuovi guariti.

In Vallecamonica la situazione di Edolo rimane delicata, se si pensa che in una settimana i casi sono saliti da 109 a 134, per via dello screening a cui si sono sottoposti 109 dei 180 bambini iscritti alla scuola primaria del paese. I positivi emersi dalla campagna di tamponi indetta da Ats e Comune, che hanno portato alla decisione inevitabile di mettere l’intero plesso in dad e tutte le classi in quarantena, sono stati 8, tutti asintomatici e distribuiti nelle varie classi e sezioni.
In costante monitoraggio ma in presenza le classi della secondaria di primo grado edolese.

Su Sebino invece l’Asst Franciacorta aprirà sabato 8 maggio dalle 8.30 alle 16.30 il “drive through” di via Rovato a Iseo, per tamponare tutti gli studenti dell’Istituto Montalcini, in quarantena dalla scorsa settimana dopo la positività di un docente che insegna in dieci classi, a cui è stata diagnosticata la contagiosa variante inglese. Sul sito della scuola la dirigente scolastica ha pubblicato una lettera alle famiglie allegando il modello di autodichiarazione da compilare prima di accedere al punto tampone.

Ed è stata approvata mercoledì all’unanimità dal Consiglio regionale della Lombardia la mozione presentata dalla bresciana Simona Tironi (Fi), vicepresidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali, relativa all’avvio di campagne di screening con tampone salivare molecolare e alla definizione di un piano regionale che ne preveda l’utilizzo diffuso. 

Share This