Con i contagi giornalieri a quota 2.578, l’Esecutivo è al lavoro per evitare un nuovo lockdown che non dobbiamo permetterci, come ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza. La situazione delle terapie intensive è al momento sotto controllo, ma la curva potrebbe salire ancora nelle prossime settimane. Il premier Giuseppe Conte domani riunirà i ministri per valutare se inasprire ulteriormente le misure di contenimento.

Nuove restrizioni, oltre all’obbligo di mascherine all’aperto, potrebbero aggiungersi alla bozza del nuovo decreto che sarà varato mercoledì 7 ottobre. Nello stesso contesto si chiederà al Parlamento di prorogare lo stato di emergenza al 31 gennaio.

Sarà confermato l’obbligo di mascherina nei luoghi chiusi, il lavaggio frequente delle mani, la distanza di sicurezza e il divieto di assembramento. Sarà potenziata la vigilanza soprattutto nei luoghi della movida e in tutti i punti di aggregazione, con possibili chiusure anticipate dei locali. Il governo potrebbe seguire la linea del Lazio, applicando multe per i trasgressori.

Nemmeno a livello lombardo il contagio molla la presa: In Lombardia 314 i nuovi positivi di domenica, a fronte di 14.795 tamponi, per una percentuale pari all’2,1%. Si sono registrati anche due decessi per Covid. In provincia di Brescia nelle ultime 24 ore, si sono registrati 28 nuovi casi.

Share This