Con i 22 nuovi casi di venerdì si può calcolare che ad ottobre sono stati 229 i positivi tra la popolazione camuna. Questo il dato che emerge nell’ultimo report del mese inviato da Ats della Montagna. Il prossimo aggiornamento per la Vallecamonica e le altre zone di competenza dell’Agenzia arriverà infatti il 2 novembre.

Ciò permette di delineare una curva in netta crescita rispetto al mese di settembre, quando si registrarono 24 casi nell’arco di 30 giorni.

I numeri hanno costretto Asst Valcamonica a riorganizzare nuovamente i posti letto di degenza dedicati a utenti con accertata patologia da Covid, che attualmente sono 12: alla luce del progressivo incremento delle necessità assistenziali e di ricovero e a seguito delle indicazioni di Regione Lombardia e di ATS della Montagna, entro lunedì 2 novembre è prevista la progressiva attivazione di ulteriori 8 posti letto, così da disporre di 20 letti nel reparto Covid.

Risultano ricoverati presso il Presidio Ospedaliero di Esine 4 pazienti sub-acuti, 4 acuti e 4 in terapia intensiva, che è al completo. Nessun  ricovero per Covid invece all’Ospedale di Edolo.  

La necessità di ricovero ospedaliero per pazienti Covid sul nostro territorio si conferma sostanzialmente stabile, ha rassicurato la direzione generale, aggiungendo che presso i Pronto Soccorso degli Ospedali di Edolo ed Esine si assiste in questi giorni ad un limitato afflusso di pazienti con accertata patologia da Covid, la maggior parte di essi con sintomi lievi e non bisognosi di ricovero.

Share This