Cinquanta nuovi casi in un giorno. Non si ferma l’effetto della seconda ondata di Covid e anche la Vallecamonica ne sta facendo le spese, con un innalzamento della curva dei contagi segnalata da Ats della Montagna nella giornata di mercoledì.

Fortunatamente per un giorno si arrestano i decessi, dopo i 4 morti di Covid rilevati tra sabato e martedì in Valle. Restano covid free le Rsa del territorio: nessun caso viene segnalato da Ats da tempo. Si annoverano invece altre 22 persone guarite.

Da Pisogne a Ponte di Legno, da marzo a oggi, ovvero nell’arco di 8 mesi, sono stati 2815 i casi di Covid tra la popolazione camuna.

La crescita della curva dei contagi si conferma lineare in Lombardia. Ieri sono stati rintracciati altri 7.633 casi positivi sulla base di 38.100 tamponi processati, in linea con gli oltre 8 mila contagi dei giorni precedenti. Stabile anche il rapporto tra test processati e contagi giornalieri, pari al 20%.

Attilio Fontana, presidente della Regione, si dice ottimista: “La Lombardia ha iniziato una fase di leggero ma significativo miglioramento. Diciamo che siamo arrivati in cima al plateau, a questa sorta di montagna, adesso siamo in una fase in cui camminiamo in pianura e presto inizierà la discesa. L’Rt è sceso e in base ai numeri già oggi saremmo considerati in ”fascia arancione”. Ma il Dpcm dice però che questi numeri devono essere confermati per due settimane: quindi fino al 27 novembre continueremo a rimanere in zona rossa” Ha affermato Fontana.

In zona arancione restano chiusi bar, pub, ristoranti, ma riaprirebbero gli altri negozi al dettaglio ora chiusi, mentre le classi seconde e terze medie potrebbero tornare alla didattica in presenza. Il passaggio nella fascia arancione permetterebbe di muoversi liberamente all’interno del proprio comune dalle 5 alle 22 e non solo per motivi di lavoro, salute, necessità, urgenze e istruzione con autocertificazione al seguito come è invece ora in zona rossa. Resta però vietato lo spostamento in altri comuni se non per i motivi di cui sopra.

Share This