Per la Valle domenica e lunedì sono stati due giorni in cui si è visto un calo dei contagi: 81 in 48 ore i nuovi positivi segnalati da Ats della Montagna. Ancora nuovi guariti, 51 in due giorni, e zero decessi.

In una settimana si è registrato, anche in Vallecamonica, un continuo aumento dei casi di Covid, ben 444 in più dal 22 marzo. Al momento non hanno tregua Edolo, con 136 casi al 29 marzo, Malonno, con 65 positivi, Corteno, con una quarantina di casi tra i cittadini. Ma anche altri centri hanno registrato un balzo dei contagi: 48 i positivi a Esine, 43 a Berzo Inferiore, mentre sono una trentina a Breno e a Bienno.

Insomma, la situazione è ancora preoccupante, se si considera anche che sono un centinaio i pazienti Covid ricoverati a Esine. La provincia migliora i numeri (346 lunedì) ma – a più di un mese dall’arancione rafforzato per la nostra provincia e dopo due settimane di lockdown con la chiusura dei negozi – l’incidenza settimanale nel Bresciano resta ben oltre il livello d’allarme zona rossa, fissato in 250 casi ogni 100mila abitanti: negli ultimi 7 giorni la media è stata di 361 casi ogni 100mila abitanti. A preoccupare nel bresciano anche l’elevato numero di decessi: 36 nelle ultime 48 ore.

Share This