Sono stabili anche per il 2 marzo i casi di Covid registrati da Ats della Montagna sul territorio camuno: da Pisogne a Ponte di Legno si devono aggiungere 47 nuovi positivi. Fanno eccezione i comuni di Losine e di Monno, che rimangono Covid free in una situazione che non sta risparmiando per nulla la Valle, nè tantomeno la provincia. Brescia suo malgrado registra un nuovo record: 844 casi, il dato più alto tra le province lombarde martedì.

Il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi, dopo l’appello dei giorni scorsi a Governo e Regione, ha scritto a Guido Bertolaso, attuale consulente per il piano vaccinale della Lombardia, affinché su tutto il territorio bresciano sia dirottato il maggior numero di vaccini.

E mentre è stata isolata proprio a Brescia, per la prima volta in Italia, nel laboratorio di microbiologia dell’ospedale Civile, la variante nigeriana del virus, è ormai attestato dai dati scientifici che le analisi sui tamponi positivi realizzate dai laboratori lombardi hanno indicato una presenza del 64% della cosiddetta variante inglese tra i nuovi contagiati.

Share This