Il 25 novembre prossimo sarà la prima volta che la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne si dovrà celebrare nell’era Covid-19. Ed il Comune di Darfo Boario Terme, che tramite l’Assessorato ai Servizi Sociali ed alle Pari Opportunità è sempre stato in prima linea nella difesa dei diritti delle donne, sta già lavorando su come celebrare questa importante ricorrenza in tutta sicurezza.

Quest’anno si dovrà rinunciare ad eventi aggregativi come incontri, fiaccolate e spettacoli: si è preferito, allora, porre l’attenzione sui più giovani, coloro a cui spetta il compito di cambiare la visione discriminante e di diseguaglianza con cui devono purtroppo avere ancora a che fare le donne.

Da qui è nata l’idea di un concorso rivolto a ragazze e ragazzi dai 18 ai 30 anni che approfondisca in chiave artistica il tema della parità nei suoi differenti aspetti, come i suoi vantaggi, il superamento degli  stereotipi di genere, della violenza, delle discriminazioni in famiglia, sul lavoro, in politica e nella società.

Tre le sezioni previste: produzione di un video, elaborazione grafica e fotografia. I partecipanti possono partecipare in singoli, coppie o gruppi: il progetti che si classificheranno al primo posti riceveranno un premio di mille euro, mentre il Comune potrà utilizzarli per eventuali campagne social.

“La pandemia ha lasciato -e sta lasciando- non pochi segni profondi nella nostra vita quotidiana creando emergenze sanitarie, ma anche sociali, psicologiche, di relazione, mettendo a rischio il già difficile percorso verso la parità, la lotta agli stereotipi di genere, alle discriminazioni in famiglia, sul lavoro, nella società”, ha spiegato Doralice Piccinelli, Assessora ai Servizi Sociali e alle Pari Opportunità di Darfo Boario Terme, “oggi più che mai occorre, quindi, diffondere una cultura che sostenga e valorizzi la presenza e l’attiva partecipazione femminile a tutti i livelli”. Gli elaborati dovranno essere consegnati entro le ore 12:00 dell’11 dicembre: il regolamento completo si trova sul sito del Comune di Darfo.

Share This