Conclusa attorno alle 16,30 la seconda manche di prove ufficiali del 48esimo Trofeo Vallecamonica.

Il miglior tempo si conferma essere quello realizzato da Michele Fattorini, che ha completato il percorso da Malegno a Borno in 3’56”,20 su Osella FA 30.

Secondo Diego Degasperi, sulla sua Osella FA 30 Zytek, anch’egli sotto i 4 minuti (3’59”,29). Terzo Zandonà con 4’14”,40. Sesto posto di Alex Caffi, primo tra i piloti bresciani in gara. Il due volte vincitore della Malegno-Ossimo-Borno ha chiuso con un distacco di 25” dalle vetta della classifica. Fuori, per queste prime prove cronometrate, dai primi dieci posti il camuno Ilario Bondioni con la sua Osella PA21, undicesimo.

Difficile fare pronostici, ma le prove mettono in risalto quelli che potrebbero essere i piloti favoriti per il podio.

Si riparte domani alle 9.00 con la gara sugli 8.590 metri del tracciato, presenti 136 vetture: 92 moderne e 44 storiche.

La gara è valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord. E l’obiettivo per l’edizione 2018 della manifestazione motoristica camuna sarà quello di dimostrare la bontà del lavoro profuso dall’Aci di Brescia in collaborazione con i Comuni coinvolti e la Comunità montana di Vallecamonica per essere riammessi, dal prossimo anno, al Campionato Italiano e quindi la validità per prova del Campionato Europeo. Dopo il dolore e la tristezza per quanto accaduto lo scorso anno, con la morte durante le prove di un commissario di gara, la parola d’ordine è ricominciare.

Per permettere lo svolgimento della cronoscalata è stata emessa l’ordinanza di chiusura della sp 5 da Malegno fino a Borno per domenica 29 luglio, con divieto di transito dalle 8 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17.30.

Share This