Regione Lombardia ha destinato al Sebino 10 milioni di euro.

Si tratta del contributo di cofinanziamento per gli interventi di riqualificazione, valorizzazione e promozione, previsti dall’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale (Aqst) e per i quali è stata preventivata una spesa complessiva di circa 22 milioni di euro.

Lo schema è stato approvato dalla Giunta su proposta del presidente di Regione Lombardia di concerto con gli assessori competenti per delega. Il denaro è stato assegnato per il triennio 2018-2020 (di cui tre milioni per il 2018, tre per il 2019 e quattro per il 2020) per l’attuazione degli interventi previsti dall’Aqst, per un massimo di 600 mila euro per ogni Comune che prende parte all’Accordo.

Il percorso era stato avviato nel 2016, a chiusura della fortunata esperienza di The Floating Piers, con la definizione delle procedure di attivazione dello strumento di Programmazione negoziata con i 16 Comuni delle province di Brescia e Bergamo.

Da parte loro i Comuni si impegnano ad assicurare il proprio co-finanziamento per la realizzazione dei 47 progetti inseriti (dei quali 16 in provincia di Brescia, 28 in provincia di Bergamo e tre a valenza interprovinciale) per una quota di risorse almeno equivalente a quella stanziata da Regione per il proprio Comune e a ricercare altre opportunità di co-finanziamento da parte di soggetti privati.

Quattro i principali obiettivi da raggiungere: lo sviluppo dell’attrattività turistica dell’area, la tutela ambientale e protezione del territorio, l’infrastrutturazione (attraverso l’avvio dello sviluppo di percorsi ciclabili e la messa in sicurezza delle strade provinciali interessate da fenomeni franosi e caduta massi) e la promozione del patrimonio culturale dell’area.

Share This