Oltre 268mila euro, da suddividere tra i Comuni della Valle, per andare incontro alle numerose famiglie in difficoltà.

 

 

E’ quanto stanziato dalla Comunità montana, che assegnerà circa 6.800 euro ad ogni Comune, che a sua volta li dovrà utilizzare per interventi di integrazione lavorativa e sostegno socio-economico per le categorie in difficoltà, come disoccupati o cassintegrati.

‘Seppur l’ente sia consapevole che le risorse a disposizione per un territorio così esteso siano limitate, la nostra iniziativa vuol essere uno degli esempi di come si stia cercando in un momento di difficoltà generale, di prestare attenzione e sensibilità al territorio’, ha spiegato Oliviero Valzelli, presidente della Comunità montana e del Bim.

Share This