Alessandro Rizzetto Chini ha fondato a Singapore la Sherpa Hub. Camuno 35enne di Darfo Boario Terme, dopo l’esperienza nell’azienda di famiglia, nel 2016 ha preso la decisione di partire per l’Oriente.

Grazie alla tenacia e all’esempio della sua famiglia, proprietaria di uno dei gruppi siderurgici più importanti al mondo, la Calvi Holding, è riuscito in pochi anni ad aprire uffici in Malesia, India, Corea del Sud e Vietnam e a farsi apprezzare per l’esportazione di acciaio e applicazioni aerospaziali.

Ora l’imprenditore sta portando in Italia un prodotto per ridurre il contagio del Coronavirus. Si tratta di nanoEL AB, un rivestimento per superfici che annichilisce virus, batteri e funghi tramite un meccanismo fisico e non chimico. Già ideato durante la pandemia di Sars, nano EL AB negli ultimi anni è stato ottimizzato da Khai El, un’azienda Tedesco–Coreana partner di Sherpa Hub dal 2018.

L’obiettivo del rivestimento permanente è quello di ridurre i contagi, poichè limita la diffusione del Covid, che può sopravvivere per diverse ore e diffondersi tramite superfici come tavoli e maniglie​.

Share This