Regione Lombardia, in base alla Legge 31, ha assegnato alla Comunità montana di Vallecamonica un contributo di 128.541,55 euro per interventi a sostegno dell’agricoltura in aree montane, somma per la quale la Giunta dell’Ente ha approvato un bando di finanziamento che scade il 27 giugno.

Una legge che nel tempo ha contribuito allo sviluppo del settore con piani di intervento incentrati sul miglioramento qualitativo e strutturale degli allevamenti e, in particolare, sulla ristrutturazione degli impianti di trasformazione (caseifici, locali di smielatura, cantine) sia di fondo valle che in alpeggio.

La Comunità montana ha emanato un secondo bando per l’assegnazione di contributi al settore agricolo per contratti di prestazioni occasionali e altre prestazioni di lavoro stagionale. Già con i fondi del Bim aveva infatti attivato un bando con modalità a sportello a sostegno delle proprie Aziende agricole per l’acquisto di Buoni lavoro Inps per l’attivazione di lavoro occasionale accessorio così come previsto dalle normative vigenti.

Ecco quindi in arrivo un sostegno economico alle imprese che si avvalgono di manodopera per lo svolgimento di talune attività agricole anche per l’anno 2022. Fermo restando il limite di 2.500 euro di compenso netto per ogni singolo prestatore, il contributo riconosciuto annuo è pari all’80 % della spesa sostenuta e fino all’importo massimo di 4.800 euro per ogni beneficiario. Le domande verranno valutate in base ad un punteggio: la priorità è assegnata in base all’età del beneficiario a favore dei più giovani.

Share This