I fatti risalgono al novembre scorso quando, complici gli eccessi dell’alcol, avevano preso di mira un kebab nel centro di Darfo Boario Terme. Ora, per i sei ragazzi ritenuti responsabili dell’episodio, la Questura ha adottato il Daspo Willy, misura introdotta nel decreto sicurezza con l’obiettivo di prevenire problemi di ordine pubblico (e che prende il nome da Willy Monteiro Duarte, il giovane ucciso di botte a Colleferro nel 2020).

La decisione da parte della Questura è stata presa su proposta dei carabinieri di Darfo e Breno, che hanno eseguito gli accertamenti necessari per individuare i responsabili dell’atto vandalico, durante cui furono anche lanciate delle sedie e bottiglie contro la vetrina dello stesso esercizio commerciale.

Alla base del gesto, come detto, l’abuso di alcol, che aveva spinto il titolare del negozio a chiedere ad uno dei responsabili di uscire dal locale. Questo, invece, sarebbe ritornato con i suoi amici, anche loro sotto effetto di sostanze alcoliche. Il Daspo Willy nei confronti dei sei ragazzi, tra cui due minorenni, avrà validità per un anno: questo vuol dire che per i prossimi dodici mesi non potranno accedere nei locali pubblici di intrattenimento.

Share This