I carabinieri della Stazione di Artogne hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti una coppia di coniugi residenti a Darfo Boario Terme.

Tutto è iniziato con la richiesta d’intervento pervenuta al 112 dalla donna, 53enne, incensurata, che aveva avuto un’accesa discussione con il marito, un 65enne già noto alle forze dell’ordine, dal quale è in fase di separazione.

Giunti sul posto, i carabinieri hanno notato immediatamente l’atteggiamento sospetto ed evasivo dell’uomo, che si allontanava verso la camera da letto, nonché la presenza di due bilancini di precisione su un mobile del salone. Quindi i militari hanno deciso di perquisire il 65enne, rinvenendo e sequestrando nella tasca dei pantaloni sette grammi di cocaina. Nel frattempo la donna è corsa in bagno per disfarsi, lanciandoli dalla finestra, di altri cinque grammi di cocaina, poi recuperati dai carabinieri.

Nel corso dell’ulteriore perquisizione nell’abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori otto grammi di cocaina e circa 25mila euro in contanti, nascosti all’interno di un comodino della camera da letto e ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio.

Il Giudice delle indagini preliminari ha convalidato l’arresto e ha disposto per l’obbligo di dimora a Darfo Boario Terme e per la donna l’obbligo giornaliero di firma.

Share This