L’amministrazione comunale di Darfo ha emesso un’ordinanza di divieto di abbandono dei rifiuti e per il rispetto delle regole di conferimento all’interno del servizio di raccolta porta a porta.

A breve la cittadina passerà alla raccolta puntuale e l’amministrazione mette già le mani avanti.

Per chi abbandona o deposita rifiuti o li immette in acque superficiali o sotterranee è applicata una sanzione amministrativa da 300 a 3.000 euro, mentre per le violazioni delle disposizioni dell’ordinanza (che obbliga a rispettare modi e giorni del porta a porta) la sanzione va da 25 a 500 euro.

Sulla persona che verrà sorpresa a violare le regole saranno caricati anche i costi di bonifica e ripristino dei luoghi, e alla polizia locale è affidato il compito di vigilare, anche con l’utilizzo di telecamere, sul rispetto delle norme comunali.

Share This