Si sarebbe avvicinato in questi giorni l’atteso appuntamento quinquennale con la Madonna Grande di Demo, che era in programma dall’8 al 13 settembre e che la parrocchia, di concerto con il Comune, il comitato organizzativo e le associazioni del paese, ha preferito rinviare al 2021.

I preparativi erano già in atto da tempo, come accade per questo tipo di manifestazioni: fiori di carta di ogni genere e colore erano già stati confezionati dalle mani esperte della popolazione di Demo. Ma per vedere il risultato degli addobbi e per pregare la Madonna sarebbe arrivata nel paese della Valsaviore troppa gente per il periodo che stiamo attraversando, e il rischio di assembramenti e possibili contagi era alto.

La parrocchia propone comunque un triduo di preghiera in onore della Madonna Grande che inizierà domenica con la messa solenne alle 20:00 dal sagrato della parrocchiale e che proseguirà lunedì con l’incontro mariano e la recita del rosario. Martedì 8 settembre, giorno della natività della Vergine, alle 20:00 si celebrerà la messa al campo sportivo alla presenza della statua della “Madona Granda”, celebrata da mons. Ovidio Vezzoli, Vescovo di Fidenza. La Madonna sarà esposta nella parrocchiale, che nei tre giorni rimarrà aperta fino a mezzanotte.

Non è stato annullato, invece, il concorso letterario “Una poesia per la Madonna”, che era stato indetto a inizio anno. La decisione è stata premiata dalla grande risposta: la giuria ha infatti ricevuto 249 poesie, 212 in italiano e 37 in dialetto. Componimenti che arrivano da tutt’Italia e anche dalla Svizzera.

Ideata dall’assessore alla Cultura del Comune di Berzo Demo, Bortolo Regazzoli, l’iniziativa è patrocinata da Regione, Provincia, Comunità montana e Unione dei Comuni della Valsaviore. La giuria è presieduta da Giancarlo Maculotti, ed è formata da Elvio Angeletti, Edoardo Nonelli, Francesca Ramponi, Flavio Regazzoli e Marco Vaira. Già fissata per il 7 dicembre la cerimonia di premiazione. I 12 poemi più belli saranno pubblicati sul calendario 2021 dedicato all’evento.

Share This