Domenica prossima sarà una giornata di festa per il Museo della Riserva delle Incisioni Rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo: saranno infatti inaugurate le nuove sale espositive messe a punto da ArchExperience e Zamenhof Art, che dall’autunno scorso hanno preso in gestione la struttura.

Nell’ultimo mese il Museo è rimasto chiuso proprio per permettere lo svolgimento dei lavori, resi possibili grazie ad un finanziamento di Regione Lombardia, a cui si sono aggiunte anche delle opere di manutenzione straordinaria.

Il progetto di rinnovamento delle due sale è stato ideato e coordinato dal Centro Camuno di Studi Preistorici, mentre ArchExperience si è occupata delle ricostruzioni archeologiche e Zamenhof Art della parte video. Le sale mantengono ovviamente lo scopo primario del Museo di diffondere la conoscenza del patrimonio rupestre della Vallecamonica, rendendolo più accogliente e capace di attirare più visitatori, siano essi studenti, famiglie, appassionati o semplici curiosi.

Come detto, domenica ci sarà l’inaugurazione delle due sale: il programma prevede alle ore 11:00 la visita e dalle 14:00 alle ore 18:30 una serie di attività tra cui visite con l’archeologo ed i tecnici che hanno realizzato le ricostruzioni, merenda e laboratori (è richiesto un contributo di dieci euro). Oltre all’esibizione del Green Pass, è richiesta anche la prenotazione tramite il numero 0364 43 34 65 o via mail a riservaincisioni@gmail.com.

Share This