Le parrocchie di Malegno e Cividate Camuno insieme per celebrare il mese di maggio, dedicato alla Madonna. Non essendoci al momento la possibilità per i fedeli di prendere parte alle celebrazioni, il parroco, don Giuseppe Stefini, con l’aiuto di due giovani dell’oratorio, ha steso un programma per permettere a tutti, in entrambe le parrocchie che guida, di recitare il Rosario come da tradizione, anche se dalla finestra o da computer o smart tv.

“L’apertura del mese mariano si è tenuta la sera del primo maggio, con la processione della statua della Madonna per le vie del paese di Malegno grazie alla collaborazione della Protezione civile. Di solito in parrocchia si organizzava, la sera del 30 aprile, un pellegrinaggio notturno a piedi verso un santuario, quest’anno non si poteva fare, ma abbiamo pensato di fare un pellegrinaggio particolare”.

Questa settimana invece è dedicata alle messe celebrate nei cimiteri dei due paesi: mercoledì si è tenuta a Malegno, venerdì avverrà a Cividate. “Due celebrazioni per ricordare tutte le persone che sono scomparse in questi due mesi in cui non abbiamo potuto celebrare i funerali, alla presenza del sindaco, quindi la partecipazione non soltanto della parrocchia ma anche della comunità civile, che esprime la vicinanza alle famiglie che hanno vissuto questi lutti nella solitudine. La settimana prossima si inizierà la recita del Rosario: ogni martedì a Cividate, il giovedì a Malegno, alle 20:15, raggiungendo zone popolate da famiglie e persone anziane che da casa possono condividere un momento di preghiera.

Un’alternativa è seguire le dirette in streaming da You Tube, un’iniziativa ormai consolidata in questi due mesi e apprezzata dai parrocchiani, come conferma don Stefini: “Guardando le visualizzazioni la gente sta seguendo. Penso soprattutto al periodo della Quaresima e della Settiomana Santa, in cui c’è stata una buona partecipazione. È stato un modo per mantenere i legami e per non far perdere questi momenti importanti per la vita umana e cristiana”

I due oratori guardano con tante incognite al futuro: “Finora siamo riusciti ad incontrare i bambini sulla piattaforma Meet, condivisa con il Comune di Malegno, attraverso il Buongiorno Gesù, tutte le mattine alle 10:00. Il sabato tante classi si incontrano virtualmente con i loro catechisti; abbiamo mantenuto gli incontri con gli adolescenti la domenica sera, sempre grazie al web. Per l’estate ancora non possiamo pianificare nulla, almeno finchè non ci verrà detto che tipo di misure dovremo adiottare. Stiamo pensando a un Grest “diffuso” che possaraggiungere varie zone dei paesi, oppure fatto a gruppetti divisi per età, ma son tutte ipotesi. In sospeso naturalmente anche i campi scuola, che erano uno dei punti forti delle nostre due comunità”.

Share This