Una motosega nuova di zecca al Comitato caserma Campellio.

L’ha consegnata al presidente Mauro Bazzana il personale dell’Enel che gestisce la centrale del lago d’Arno, che ha fatto da tramite per permettere al generoso benefattore di restare anonimo.

Una boccata d’ossigeno per il Comitato, gli alpini della Valsaviore e i tanti volontari che da alcune estati sono impegnati a mettere in sicurezza i resti dell’edificio risalente alla Grande guerra, da trasformare in un museo a cielo aperto.

Nelle settimane scorse i volontari, saliti ai 2mila metri del lago d’Arno per proseguire il lavoro, avevano scoperto che, dopo aver forzato il lucchetto, qualcuno aveva rubato dal deposito degli attrezzi una motosega.

Dopo l’amarezza, la gioia per il gesto di generosità dell’anonimo.

Share This