Dopo le nevicate in quota di inzio settimana nei comprensori sciistici della Vallecamonica si guarda con positività alla stagione invernale.

 

Il comprensorio sciistico di Montecampione non potrebbe esistere senza la sciovia Longarino, un impianto a fune con una lunghezza di 870 metri, con partenza a quota 1.554 metri e arrivo a quota 1772.

Un mezzo di trasporto essenziale per collegare l’intero demanio e per evitare agli sciatori spostamenti in auto: grazie alla sua presenza chi frequenta le piste del Marucolo e della Val Maione può dirigersi a Nord verso la Splaza e il Plan.

Essendo però la più vecchia di Montecampione, e trattandosi di un sistema di trasporto ad ancora, aveva bisogno di essere sottoposta a una revisione generale. Alla fine delle operazioni di collaudo il funzionamento della Longarino rappresenterà la garanzia di poter sciare sull’intero comprensorio innevato, accedendo a tutte e 13 le possibili discese di quest’area della bassa valle.

Priorità poi per la società Ski area all’ ammodernamento dell’innevamento artificiale: sono una trentina le nuove lance sparaneve acquistate, che consentiranno anche un risparmio di acqua e di energia, ha spiegato il presidente di Ski area Stefano Iorio.

Le opere di potenziamento per la neve artificiale comportano un investimento importante, di circa mezzo milione di euro, e se l’andamento meteorologico sarà favorevole l’apertura degli impianti di Montecampione è prevista per giovedì 7 dicembre, festa di Sant’Ambrogio e vigilia del ponte dell’Immacolata.

E il primo manto bianco della stagione è comparso anche sulle piste più in quota del comprensorio di Borno Monte Altissimo.

Già eseguite le manutenzioni agli impianti e già pronto l’impianto di innevamento programmato, che entrerà in funzione non appena le temperature lo consentiranno. Poi si attenderà il ponte dell’Immacolata, da sempre banco di prova dell’inverno, per aprire le piste.

La nuova stagione segue il processo di rinnovamento disegnato con il prestito obbligazionario dell’estate 2016. La principale novità sarà un rifugio tutto rinnovato sul monte Altissimo, struttura rientrata nelle disponibilità della società, che da quest’anno sarà gestita direttamente.

Nel comprensorio dell’alta Valle la stagione dello sci debutterà ufficialmente alle 8.30 di sabato con la partenza della prima cabina della funivia Tonale-Passo Paradiso per portare gli appassionati sulle piste del ghiacciaio, perfettamente innevate grazie alle nevicate delle scorse ore, ma anche al contributo dei cannoni sparaneve.

Share This