Un festival che riparte laddove si era fermato lo scorso marzo: così ha esordito il direttore artistico Stefano Malosso presentando la sesta edizione di Oltreconfine. La rassegna culturale si sarebbe dovuta tenere a partire dal mese di marzo, ma anch’essa si è dovuta arrendere alla pandemia, rimandando l’appuntamento di qualche mese.

Il programma è stato ridefinito e si potrà iniziare con la serata di apertura venerdì 28 agosto, ma in una veste inedita e straordinaria. Tra le novità il fatto che, se sei comuni ospiteranno materialmente gli incontri con scrittori e giornalisti, altrettanti li avalleranno di volta in volta.

Il debutto si terrà alla Città della Cultura di Capo di Ponte, dove andrà in scena lo spettacolo-lezione “I promessi sposi come non l’avete mai letto” dello scrittore e critico bergamasco Raul Montanari.

La prenotazione per partecipare è obbligatoria e va effettuata attraverso prenotazioni@oltreconfinefestival.it entro giovedì 27. Con le stesse modalità è obbligatoria la prenotazione anche per tutti gli altri eventi. Le serate tuttavia saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del Festival.

Protagonista del secondo appuntamento, venerdì 4 settembre alle 21:00 a Costa Volpino, presso il Cinema Iride, sarà la reporter Francesca Mannocchi con il suo Racconto di conflitti e migrazioni in Nordafrica e Medioriente.

Al centro dell’incontro di domenica 6 settembre alle 21:00 a Pisogne, presso la Sala Culturale De Lisi, c’è invece “Alda Merini, l’eroina del caos”, il libro della scrittrice Annarita Briganti, in dialogo con il critico letterario Alessandro Mantovani e accompagnata dalla lettura scenica di Alessandra Ingoglia, attrice teatrale.

Venerdì 11 settembre alle 21:00 arriva a Breno, presso il Cinema Teatro Giardino, il Premio Strega 2020 Sandro Veronesi con “Il colibrì” in dialogo con Stefano Malosso.

Si proseguirà il 25 settembre alle 21:00, a Borno, presso il Pattinaggio, e avrà come protagonista Massimo Tedeschi del Corriere della Sera, con il suo libro “Il Grande Falgello. Covid-19 a Bergamo e Brescia”.

Chiude la rassegna domenica 4 ottobre alle 21:00, a Darfo Boario Terme, presso il Cinema Garden Beppe Severgnini, che presenta il suo libro “Neoitaliani. Un manifesto”.

OltreConfine 2020

Pubblicato da OLTRECONFINE Festival su Venerdì 21 agosto 2020


“Mettere in piedi questa VI edizione in un periodo così complesso non è stato facile. La provincia di Brescia e di Bergamo sono i territori che in questi mesi hanno contato più perdite e più dolore di tutto il nostro Paese, ed è per questo che sono profondamente grato ai dodici Comuni che hanno creduto nel Festival e nella cultura come asse strategico di ripartenza – dichiara Stefano Malosso, direttore artistico di OltreConfine Festival – Questa sesta edizione, seppur ridotta, non vanta niente in meno alle edizioni passate, anzi, rappresenta per noi un grande e importante traguardo. OltreConfine Festival si conferma ancora una volta come luogo di dialettica tra Associazione, Comuni e Istituzioni, oggi uniti sinergicamente per riscattare una regione, quella lombarda, profondamente e dolorosamente provata dalla pandemia.”

Share This