Molto infreddoliti ma illesi i due turisti stranieri recuperati nella zona di passo Presena.

 

I due, uno israeliano e l’altro polacco attorno ai 30 anni, lunedì avevano raggiunto passo Presena con gli impianti per trascorrere una giornata sugli sci, ma, dopo essersi diretti verso il rifugio Mandrone, non sono più riusciti a tornare indietro.

Nella zona dove i due ragazzi si sono persi non c’era campo e l’allarme è scattato solo in serata, quando non sono stati visti rientrare in paese.

Sono quindi intervenute le squadre di terra dell’Area Operativa Trentino Occidentale del Soccorso alpino trentino, le quali sono riuscite a individuare e raggiungere i due dispersi, illesi, verso le 20.30 a una quota di circa 2400 m.

In considerazione delle condizioni ambientali e della neve, si è preferito far trascorrere loro la notte al riparo nel bivacco del rifugio. In mattinata sono stati recuperati e accompagnati a valle con delle racchette da neve.

Dopo i diversi episodi avvenuti in questa zona nell’ultimo periodo, in accordo con la società degli impianti si stanno adottando misure di prevenzione più incisive per evitare che succedano ancora.

Share This