Due escursionisti bisognosi di aiuto, da individuare in alta quota ed andare a recuperare. Un intervento di quelli che richiedono sangue freddo e concentrazione, che ha tenuto numerosi curiosi con il naso all’insù.

Nessuna preoccupazione, però: quella a cui si è assistito mercoledì mattina è stata una maxi esercitazione, frutto di un’attività addestrativa congiunta voluta dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza ed il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico di Vallecamonica.

Teatro dell’esercitazione la zona della cresta dei “Monticelli”, a 2.500 metri di quota, sopra il Passo del Tonale. La giornata è stata preceduta, martedì, da un briefing, a cui hanno preso parte anche Luca Masneri, sindaco di Edolo, ed Ivan Faustinelli, sindaco di Pontedilegno, a testimoniare l’importanza delle istituzioni nel sostegno delle attività di questo tipo.

L’esercitazione in sé, invece, è consistita nell’individuazione dei due escursionisti tramite applicazioni telematiche ed apparecchiature per l’intercettazione “in ambiente” di segnali di telefonia mobile. Quindi, le squadre di soccorritori si sono imbarcate sull’elisoccorso ed hanno raggiunto le due persone. Tramite un’attenta attività di coordinazione tra le squadre, l’esercitazione è stata portata a termine con successo.

Operazioni di questo tipo permettono anche di sottolineare la grande conoscenza degli uomini al lavoro del territorio montano, ricco di insidie, in cui si trovano a lavorare oltre che, ovviamente, della grande sinergia tra le due organizzazioni e le istituzioni presenti sul territorio.

Share This