E’ tutto pronto a Darfo Boario Terme per riportare il grande ciclismo sulle proprie strade. Dopo i  campionati italiani e gli assoluti di handbike disputati negli anni scorsi, sabato e domenica toccherà alla prima edizione della “Due giorni della Valle dei Segni”.

Dietro la manifestazione c’è sempre l’As Boario di Ezio Maffi, che ha organizzato due memorial intitolati a Pietro Ducoli (quello di sabato) ed ad Augusto Maffi, padre di Ezio (domenica).

Interessante, in entrami i casi, il percorso che dovranno affrontare i quasi 150 corridori iscritti: sabato si parte alle ore 10:00 da Corso Italia, per compiere un circuito di cinque giri che comprende lo strappo di Gianico ed il muro di Cornaleto, per un totale di 127 chilometri ed arrivo previsto intorno alle 13:00.

Domenica, invece i chilometri da percorrere saranno 145: partenza alle ore 09:30 sempre da Corso Italia, in direzione Pisogne; quindi la risalita con deviazione a Gianico. Saranno attraversati Montecchio, Esine, Piamborno, il bivio di Erbanno e lo strappo di Cornaleto. Quindi tre giri di un circuito nervoso di una ventina di chilometri ed un altro giro identico a quello iniziale; arrivo intorno alle 13:00.

Inevitabili i disagi al traffico durante il passaggio della carovana, con le strade che saranno temporaneamente chiuse al traffico e riaperte dopo il passaggio dei ciclisti.

Share This