L’ingegner Giuseppe Malgeri, braccio destro del commissario Anas Eutimio Mucilli, e l’ingegner Giancarlo Luongo, responsabile unico del procedimento, erano a Edolo ieri per un sopralluogo nell’area in cui inizierebbe, secondo l’ultimo progetto, la variante alla Statale 42.

La richiesta di un’ispezione era stata avanzata dai sindaci di Edolo e Sonico, Masneri e Pasquini, accompagnati dall’onorevole Beppe Donina, per la verifica delle modifiche progettuali apportate da Anas. In particolare la questione riguarda lo spostamento più a sud della rotonda d’ingresso, che creerebbe interferenze con la viabilità comunale e, soprattutto, coinvolgerebbe proprietà private.

In particolare è stato chiesto di rivedere il lato sud del tracciato – spostandolo di alcuni metri – salvaguardando un’attività commerciale e nel contempo la via Valeriana. I tecnici Anas si sono detti disponibili a valutare alternative.

La procedura per la Valutazione d’impatto ambientale (Via), convocata dal Ministero e dalla Regione, è intanto stata avviata e lo studio di impatto ambientale andrà presentato entro fine mese.

Share This