A Edolo c’è sgomento per la tragica uscita di strada costata la vita domenica a Fausto Arzaroli, pensionato 67enne, in cui è rimasto gravemente ferito suo fratello Dario, 64 anni.

I due tornavano da Malga Mola, e, nel percorrere l’ultimo tratto della sterrata, la ruota anteriore sinistra della Fiat Multipla si è avvicinata troppo al ciglio della strada in località Cuel, a pochi passi dalla cascina di loro proprietà, dove erano attesi per la cena. La Multipla si è ribaltata più volte per decine di metri, fino a fermarsi contro il tronco di un grosso abete.

Non c’è stato nulla da fare per Fausto Arzaroli. La salma, recuperata dagli uomini del Cnsas e dai vigili del fuoco, è stata portata nella sala mortuaria dell’ospedale di Edolo.

Nella tarda mattinata di ieri il magistrato di turno ha ritenuto di non far eseguire l’esame autoptico e immediatamente ha rilasciato il nulla osta per la sepoltura. Questa sera alle 20 nella sala del commiato si terrà la veglia funebre. Il funerale verrà celebrato mercoledì alle 15 nella chiesa di Santa Maria Nascente.

Fausto Arzaroli lascia la moglie Luciana Zaina e i figli Marco e Roberta, che vivono a Torino: l’uomo si era trasferito in Piemonte da giovane, dove aveva lavorato alla Fiat. Il fratello Dario, ex dipendente dell’ospedale di Edolo, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo: trasportato in eliambulanza al Civile di Brescia, ha riportato fratture e lesioni gravi ma, fortunatamente, non sarebbe in pericolo di vita.

Share This