L’elezione del Consiglio Provinciale che si è tenuta sabato si è conclusa con un pareggio tra centrodestra e centrosinistra. Il voto, che alla chiusura dei seggi alle ore 20:00 ha avuto un’affluenza del 76,84% con 1.981 votanti su un totale di 2.578, ha portato infatti ad una situazione che resta invariata: il nuovo Consiglio è composto da otto consiglieri di centrodestra ed altrettanti di centrosinistra. Il che vuole dire in aula sarà decisivo il voto di Samuele Alghisi, presidente della Provincia.

Otto seggi vanno quindi alla lista “Centrodestra in provincia” (che riunisce Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia ed alcune liste civiche): gli eletti sono stati Paolo Fontana, Daniele Mannatrizio, Massimo Tacconi, Roberta Sisti, Caterina Lovo Gagliardi, Gianpaolo Natali, Alberto Bertagna e Giacomo Zobbio.

Il centrosinistra, invece, si è presentato con la lista “Territorio bene comune” (che riunisce Italia Viva, Sinistra Italiana, Pd e liste civiche): gli otto consiglieri eletti sono stati Guido Galperti, Filippo Ferrari, Marco Apostoli, Roberto Bondio, Massimo Vizzardi, Diletta Scaglia, Antonio Bazzani e Giampiero Bressanelli, sindaco di Sellero ed unico camuno che siederà in Consiglio. Da segnalare anche l’uscita dopo diciassette anni di Mariateresa Vivaldini, che ha ricoperto i ruoli di Assessore ai Lavori Pubblici e delegata all’Istruzione ed all’Edilizia scolastica.

Share This