Le liste presentate per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio confermano le previsioni della vigilia.

 

Dominano le liste civiche a svantaggio dei partiti, sempre meno nominati: la Lega compare solo sei volte (in un caso a Piancogno), Forza Italia, Fratelli d’Italia ed il Movimento 5 Stelle quattro volte. Queste elezioni segnano un calo sensibile del numero di candidati sindaco, circa 80 in meno rispetto all’ultima tornata elettorale, a conferma di una disaffezione nei confronti della politica che si fa sempre più sentire. Due soli i casi, in tutto il Bresciano, in cui si potrà eventualmente andare al ballottaggio del 9 giugno, ovvero Montichiari e Lumezzane (a Chiari e Ghedi, anche loro con una popolazione superiore ai 15mila abitanti, c’è un solo candidato). 23 i Comuni in totale in cui c’è un solo candidato sindaco, in uno, ovvero Montichiari, i candidati saranno ben sei. In gran parte dei paesi chiamati al voto, invece, la sfida sarà a due o a tre.

Situazione rispettata anche in Vallecamonica e sul Sebino: i Comuni dove il candidato sindaco è solo uno sono 7 (Alessandro Morandini ad Angolo Terme, Giovan Battista Bernardi a Berzo Demo, Silvio Citroni a Cevo, Paolo Erba a Malegno, Romano Caldinelli a Monno, Bernardo Mascherpa a Paisco Loveno e Gian Battista Pasquini a Sonico), dove la sfida sarà a due sono 22 (Breno, Cedegolo, Ceto, Cimbergo, Cividate Camuno, Corteno Golgi, Edolo, Gianico, Iseo, Lozio, Marone, Niardo, Pisogne, Provaglio d’Iseo, Sale Marasino, Saviore dell’Adamello, Sellero, Sulzano, Temù, Vezza d’Oglio, Vione e Zone), tre candidati, invece, si trovano solo in 5 Comuni (Braone, Capo di Ponte, Cerveno, Monte Isola e Piancogno).

Guardando invece ai nomi dei candidati sindaco, quelli uscenti che hanno deciso di ricandidarsi in Vallecamonica sono ben 22 (Alessandro Morandini ad Angolo Terme, Giovan Battista Bernardi a Berzo Demo, Aurelia Milesi a Cedegolo, Marzia Romano a Cerveno, Marina Lanzetti a Ceto, Silvio Citroni a Cevo, Cirillo Ballardini a Cividate Camuno, Luca Masneri ad Edolo, Francesco Regazzoli a Lozio, Paolo Erba a Malegno, Alessio Rinaldi a Marone, Fiorello Turla a Monte Isola, Carlo Sacristani a Niardo, Bernardo Mascherpa a Paisco Loveno, Diego Invernici a Pisogne, Marisa Zanotti a Sale Marasino, Giampiero Bressanelli a Sellero, Gian Battista Pasquini a Sonico, Paola Pezzotti a Sulzano, Giovanmaria Rizzi a Vezza d’Oglio, Mauro Testini a Vione e Marco Antonio Zatti a Zone).

Le donne in lizza per la poltrona di primo cittadino sono 10 (Maria Flavia Rebuffoni a Braone, Viviana Apolone a Capo di Ponte, Aurelia Milesi a Cedegolo, Marzia Romano a Cerveno, Marina Lanzetti a Ceto, Valentina Damiola a Cividate Camuno, Piera Anna Faita ad Iseo, Marisa Zanotti a Sale Marasino, Serena Morgani a Saviore dell’Adamello e Paola Pezzotti a Sulzano).

Infine, 5 i vicini Comuni sulla sponda bergamasca chiamati al voto: in due di questi saranno presenti solo una lista (Daria Schiavi a Bossico e Mariano Foresti a Castro), negli altri tre, invece, la sfida sarà a due (Graziano Martinelli ed Alex Pennacchi a Lovere, Cristian Molinari e Luigi Oreste Bettoni a Rogno e Pietro Paolo Arcangeli e Giorgio Bertazzoli a Sarnico).

Share This