Tenevano nascosta la droga sotto il cuscino del lettino in cui dormiva la figlia di poco meno di tre anni.

 

Il nascondiglio era stato ideato da una coppia composta da un 24enne tunisino ed una 41enne italiana, residenti ad Esine, arrestati venerdì scorso dai carabinieri di Darfo Boario Terme nell’ambito di un servizio antidroga. Il blitz è avvenuto in mattinata, quando i militi sono entrati nell’appartamento per la perquisizione delegata dalla Procura: come detto, sotto il cuscino della figlia della donna sono stati rinvenuti 30 grammi di cocaina, mentre nascosti nei pensili della cucina circa 50 grammi di marijuana, suddivisa in dosi.

All’interno di un paio di calzini del giovane, invece, sono stati trovati 1.500 euro, frutto dell’attività di spaccio. Oltre alla droga, i carabinieri hanno rinvenuto anche un tablet, una Playstation ed alcuni capi di vestiario firmati, bottino di un furto avvenuto a Darfo il luglio scorso. E’ seguita quindi la convalida degli arresti, con il tunisino portato a Brescia e l’italiana messa agli arresti domiciliari.

Share This