Sarà capitato a tutti di notare, nella grande area dei parcheggi esterni all’ospedale di Esine, sporcizia a terra e rifiuti abbandonati. Il via vai di gente che ogni giorno transita nella zona e parcheggia l’auto per recarsi alle visite mediche o a fare i prelievi non favorisce certo la pulizia. Se poi ci si aggiunge una dose di noncuranza e un pizzico di inciviltà, ecco che il passo verso il degrado è breve.

Negli ultimi tempi a restituire decoro alla zona ci ha pensato il gruppo dei “Ploggers Bresciani”, movimento libero di sportivi e appassionati di camminate che, pur non aderendo ad alcuna associazione ambientalista, si dedica, durante le passeggiate, alla raccolta di rifiuti e sporcizia lasciata dai cittadini noncuranti dell’ambiente.

La loro attività, in collaborazione con il Comune di Esine, ha visto interessati anche i dintorni dell’Ospedale di Esine, dove i Ploggers hanno ricevuto il plauso del Direttore generale dell’Asst Maurizio Galavotti.

“L’azione dei Ploggers rappresenta una delle molteplici forme collaborative che fanno delle esperienze del volontariato una grande ricchezza per realtà pubbliche e, pertanto, anche per la nostra Azienda” ha dichiarato la direzione strategica dell’Asst in una nota, dopo aver incontrato il gruppo. “A loro va, accanto ad una condivisione di ideali, il doveroso apprezzamento da parte della nostra Azienda per l’attività svolta con grande senso civico ed il sostegno, anche in futuro, per la meritoria intraprendenza”.

I Ploggers sono passati anche da altre zone del paese di Esine, ad esempio dal parco giochi e dal parcheggio dell’Iperal , ma anche dal ciglio della provinciale che collega il centro con la superstrada e da sotto al cavalcavia della ss 42. Ovunque hanno raccolto rifiuti abbandonati di ogni tipo, come si vede dalle foro caricate sul Gruppo Facebook I Ploggers bresciani e bergamaschi.

Share This