Cinque giorni di tempo: tanto il Comune di Darfo Boario Terme dà alla Erresi Immobiliare srl per mettere in sicurezza e chiudere gli accessi dell’ex albergo Vela. La situazione, ormai lo sappiamo, è diventata esasperante da tempo: lo stabile è punto di ritrovo per senzatetto e spacciatori, oltre ad essere in condizioni di degrado tali da farne temere un crollo, soprattutto dopo l’incendio di inizio luglio che ha interessato la copertura.

Ora, dopo le numerose segnalazioni dei residenti in zona, dal Municipio arriva un ultimatum alla proprietà dell’immobile: cinque giorni per mettere in sicurezza lo stabile e chiudere con murature gli accessi dalla parte più vicina alla ferrovia.

Se anche questa volta non si interverrà, sarà il Comune a far partire i lavori, addebitandoli alla proprietà stessa che, tra l’altro, tempo fa aveva chiesto ed ottenuto la modifica della destinazione dell’area ad uso commerciale e residenziale. Eppure, nulla è stato fatto, oltre che fingere che il problema non esistesse, almeno fino ad oggi.

Share This