Si chiama Fami, ovvero Fondo asilo, migrazione ed integrazione, il nuovo progetto messo a punto dall’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona, in collaborazione con la Comunità Montana e l’Asst di Vallecamonica.

Scopo dell’iniziativa, finanziata da fondi ministeriali e con il monitoraggio della Regione, è quello di supportare l’integrazione dei residenti stranieri, nella consapevolezza che sia necessaria una reciproca conoscenza e la possibilità per tutti di accedere ai servizi.

Per questo, è stata creata una ‘governance’ degli interventi, attivati laboratori scolastici in contesti multiculturali ed un servizio di mediazione linguistico-culturale e realizzato un servizio di informazione qualificata. Tra le attività previste, anche quella di supporto alle famiglie con un solo genitore e con figli minori.

Proprio in virtù di quest’ultima iniziativa, l’Azienda sta cercando persone, italiane o straniere, che possano dedicare del tempo ad aiutare queste famiglie nella gestione dei loro figli, in un’ottica di integrazione ed autonomia. Per informazioni è possibile chiamare lo 0364 22 693 o contattare Gloria Bellini, assistente sociale, al 334 64 30 591.

Share This