Anche nel Bresciano, l’inizio della Fase 2 non ha trovato intoppi: è ancora presto per parlare di sistema che funziona, bisogna aspettare qualche giorno, ma i bresciani nel primo giorno di convivenza con il virus non si sono fatti trovare impreparati.

250mila, tra città e provincia, le persone che sono tornare al lavoro: un numero che ha comportato un aumento di viaggiatori anche e soprattutto sui mezzi pubblici, adeguati alle nuove disposizioni per il distanziamento sociale. In particolare, sulla metro di Brescia lunedì si sono registrati 13mila passeggeri, a fronte dei 6mila della settimana scorsa; 11.700 coloro che hanno viaggiato sugli autobus cittadini (la settimana scorsa erano tra i 5.500 ed i 6mila); sui treni, invece, la media di passeggeri rispetto al periodo pre-Covid è stata del 25%, salita al 30% negli orari di punta.

Oggi la riapertura graduale e sperimentale di alcuni parchi cittadini. Ricordiamo quali sono e le disposizioni in merito…

Pubblicato da Comune di Brescia su Lunedì 4 maggio 2020

In aumento anche la presenza di auto, del 50% rispetto alla settimana scorsa. Una situazione che per ora viene tenuta sotto controllo, ma una vera analisi di come i bresciani sapranno gestire la Fase 2 potrà essere fatta solo tra qualche giorno, quando le nuove abitudini diventeranno più note a tutti.

Share This