Continua in modo incisivo in Vallecamonica l’attività di controllo dei Carabinieri, in particolar modo per quanto riguarda la prevenzione e repressione dei furti in abitazione.

Domenica i Carabinieri della Stazione di Darfo Boario Terme hanno arrestato in flagranza di reato un 29enne cittadino albanese, irregolare sul territorio nazionale, senza fissa dimora.

Al numero di pronto intervento 112 era pervenuta una chiamata che segnalava la presenza di un soggetto sospetto che si aggirava tra le abitazioni di Via Trento, nella cittadina termale.

I militari si sono prontamente portati nella strada segnalata e nel corso dell’ispezione hanno notato un soggetto vestito di scuro che stava scavalcando la recinzione di un complesso residenziale.

Alla vista della pattuglia lo sconosciuto ha provato a scappare, ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento a piedi. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di svariati attrezzi da scasso e alcuni monili in oro che erano stati appena trafugati da un appartamento di Via Trento.

I Carabinieri sono riusciti a individuare la casa e a contattare i proprietari che non erano presenti al momento del furto. Tutte le stanze erano state messe a soqquadro e il ladro aveva forzato la porta d’ingresso con dei grossi cacciaviti per accedervi.

La refurtiva rinvenuta è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre l’uomo è stato tratto in arresto e associato al carcere di Brescia. L’arresto è stato convalidato.

Share This