La fiera dei fiori di Piancogno è entrata nel vivo.

 

Dopo il bagno di folla di sabato e il pienone registrato ieri, anche se non c’è una stima esatta dei visitatori dei primi due giorni di fiera, meteo permettendo, l’obiettivo è di arrivare alle 40mila presenze entro martedì sera, quando si chiuderà la rassegna.

Lunedì sera l’atteso concerto dei Dik Dik, che alle 21 saliranno sul palco per raccogliere fondi da destinare all’Andos, Associazione Nazionale donne operate al seno di Vallecamonica e Sebino e ripercorrere i loro più grandi successi anni ‘60.

Tra i 90 espositori si trovano fiori, articoli da giardinaggio, artigianato locale e prodotti enogastronomici, ma anche le tradizioni: è il caso di contrada Broli e di Casa Bondioni.

Particolari l’esposizione delle sculture di mucche colorate di Cows Art of Sool in piazza Martiri di via Fani, in collaborazione con Forge Monchieri, e la sessione di action painting di Gherardo Frassa.

Per i più piccoli intrattenimento assicurato da “Pompieropoli”: i vigili del fuoco volontari di Darfo hanno predisposto una parete d’arrampicata e varie attrezzature che fanno divertire e stupire i bambini.

Share This