Il Piano Fontana ha messo a disposizione 35 milioni di euro per le 23 Comunità Montane lombarde, risorse che potranno essere spese per progettualità cantierabili per il biennio 2021-2022.

Il 10 settembre a Milano, a Palazzo Lombardia, si è svolto un incontro alla presenza di tutti i 23 presidenti delle Comunità Montane della regione, nel corso del quale sono stati assegnati finanziamenti agli Enti Locali per la realizzazione di opere strategiche e che concorreranno ad aiutare la ripresa economica.

I presidenti hanno rivolto le loro istanze e le osservazioni emerse dai territori. L’impegno del Pirellone sarà reperire ulteriori risorse per metterle a disposizione dei territori montani che hanno una grande necessità di investimento.

Nello specifico alla Comunità Montana di Vallecamonica arriveranno 2 milioni e 626.800 euro, al Sebino Bresciano 963.405 euro e alla Comunità dei Laghi Bergamaschi 1 milione e 398.193 euro.

Le Comunità potranno presentare le proprie progettualità per diverse tipologie di investimento: lo sviluppo territoriale sostenibile, compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, l’abbattimento delle barriere architettoniche e interventi per fronteggiare il dissesto idrogeologico e per la riqualificazione urbana; oppure: l’efficientamento energetico, dell’illuminazione pubblica, del risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. E ancora: il rafforzamento delle infrastrutture, indispensabili alla connessione internet, con particolare riferimento alla fibra ottica e alla realizzazione e ampliamento di aree ‘free wi-fi’.

Share This