Sono stati ripartiti i fondi che la Regione verserà alle dodici province lombarde per la manutenzione delle strade provinciali.

Tra gli indici utilizzati dal Pirellone per distribuire i fondi c’è anche quello che misura la vulnerabilità delle strade causata dalle frane, calcolato in base al numero di frane registrate rapportato ai chilometri di strade da gestire. In questa particolare classifica, con un indice dello 0,96%, il territorio bergamasco si piazza al primo posto in Lombardia.

A breve distanza, con lo 0,93%, c’è Brescia.

Gli altri indici presi in considerazione sono: l’estensione della rete viaria, l’incidentalità registrata su queste strade, la vulnerabilità dalle alluvioni. Considerando l’insieme di questifattori, è il bresciano ad avere diritto a più fondi:  2 milioni e 144mila euro.

Alla bergamasca la Regione verserà 1 milione e 859 mila euro. Una buona parte di questi fondi, una cifra compresa fra i 400 e i 500 mila euro, verrà utilizzata per interventi di consolidamento delle pareti rocciose sulla 469 Sebina occidentale, la Rivierasca del Sebino, una delle strade più soggette a frane.

Per interventi di urgenza su questa strada, a Parzanica e Riva di Solto, la Provincia di Bergamo quest’anno ha già speso 125 mila euro, ai quali ora aggiungerà altri 80 mila per i danni degli ultimi recenti smottamenti.

A questo punto serve un intervento più strutturato che verrà definito in un apposito tavolo di lavoro. A grandi linee, l’intenzione è quella di procedere con la pulizia o la sostituzione delle reti metalliche contenitive oltre che a crolli controllati.

Share This