Attilio Fontana, ieri all’assemblea della Coldiretti, ha scelto Brescia per la sua prima uscita da neo presidente della Lombardia.

Ancora nulla sui nomi dei suoi assessori, ma ha annunciato di voler istituire l’Assessorato al Cibo e al Turismo, oltre che un assessorato che accorpi Welfare e Casa. Spazio anche all’assessorato alla Montagna, un altro agli Enti locali e all’Autonomia. Nella prossima giunta la Lega avrà il peso maggiore e ci saranno sicuramente dei bresciani, ha assicurato Fontana.

Gli eletti bresciani, lo ricordiamo, sono il leghista consigliere uscente Fabio Rolfi, che ha ottenuto 9.500 preferenze, Floriano Massardi, vicesegretario provinciale della Lega, sindaco di Vallio Terme, il camuno Francesco Paolo Ghiroldi, sindaco  leghista di Piancogno che dalla sua Valle ha ricevuto 4.500 preferenze.
Per Forza Italia eletti il coordinatore provinciale Alessandro Mattinzoli e Claudia Carzeri, coordinatrice del partito a Montichiari, e per Fratelli d’Italia l’assessore uscente Viviana Beccalossi.

Intanto in Vallecamonica lunedì ci sarà la riunione del gruppo civico che presiede la Comunità montana, per fare il punto sul risultato elettorale che anche in Valle ha visto primeggiare la Lega e il centrodestra.

A balzare all’occhio però sono il numero dei consensi raccolti dai candidati camuni alle regionali, che hanno visto svettare il sindaco di Breno.

Sandro Farisoglio, candidato nella lista civica Obiettivo Autonomia con Gori, ha totalizzato 6.500 preferenze, mentre il presidente della Comunità Oliviero Valzelli, nella medesima compagine, si è fermato a 1.700.

La Vallecamonica, nonostante ciò, dato che la loro lista non ha raggiunto il quorum, avrà al Pirellone un solo consigliere regionale a rappresentarla: Francesco Ghiroldi, sindaco di Piancogno, che da parte sua ha ottenuto un buon risultato con la Lega – 4500 preferenze – e ha le carte per fare bene. Ma sarà l’unico camuno a Milano, mentre fino alla passata legislatura c’erano Donatella Martinazzoli, Fabio Fanetti e Corrado Tomasi.

Il sindaco di Edolo Luca Masneri, alla riunione di lunedì vuole proporre ai suoi colleghi sindaci camuni di sottoscrivere un documento, da sottoporre al governatore Fontana, affinché riconosca un ruolo operativo al Pirellone a Francesco Ghiroldi, per attuare i temi cari alla Valle: sanità di montagna, agricoltura, idroelettrico.

Share This