Fraine di Pisogne nei mesi scorsi è diventato un set cinematografico. Il merito è di Tiziano Felappi, a capo dell’associazione Effetto cinema e regista, che ha deciso di raccontare la storia dei 23 briganti che, dopo l’occupazione napoleonica del Nord Italia decisero di difendere la propria libertà anche utilizzando la violenza e vivendo di furti sui monti della località pisognese.

La pellicola, dal titolo “I briganti di Fraine”, ha richiesto l’aiuto de La Frainense, associazione guidata da Giuliano Pe e che ogni anno organizza la tradizionale Festa dei Brigancc, ma anche degli abitanti della frazione, che hanno contribuito ognuno a modo suo nella realizzazione del film, sia partecipando come comparse che mettendo a disposizione cavalli, costumi ed armi d’epoca.

Tra le location utilizzate, anche la chiesetta delle Longhe, dove è stata girata la scena del processo di Bergamo, mentre le scene dell’accampamento dell’esercito napoleonico sono state girate in “esterna”, ovvero durante la rievocazione storica di Marengo, in Piemonte. Il film sarà presentato l’8 agosto alle ore 21:30, durante la prima serata della Festa dei Brigancc.

Share This